Ilaria Cicinelli

My name is Ilaria Cicinelli, (for Italian text click here) I was born in Rome in 1997 and I’m a philosophy student. I have always considered myself lucky. My parents, since I was a child, put a considerable effort to let me discover the world around us and all of its beauty. Unfortunately, since I have attended my primary school, these two apparently harmless words ” climate changes” started to appear frequently first on the media, then in our everyday life. During the last ten years, I found myself observing powerless the slow crumbling of the reality I used to know. In my opinion economic crises, which are now becoming cyclic, can not be disjointed from phenomena such as famine, flooding and environmental disasters which are going to be more and more common in every part of the world, lowering the quality of life. Part of the world ‘s population is already living these phenomena on their own skin. Only now here in Italy, we begin to perceive its scope to a small extent, and we begin to ask ourselves how this situation is going to change our everyday lives. On the wave of these concerns I have started to get close to movements such as “Fridays for Future” and in particular ” Extinction Rebellion”. I’m still trying to figure out how we can act before it will be too late, but I’m sure of one thing: It is really important to change our production system and it is necessary to act now. We can only act by breaking our individual mental boundaries, which are still too much linked to our national realities. We need to understand that the hardest fight will be entering in an international perspective of cooperation. In our globalized world not abandoning the logics of our selfish reality means condemning us all. That is the reason why with “Climate Hourglasses” we want to be part of the action fighting concretely for a better future.

i.cicinelli@climatehourglasses.com


Sono Ilaria Cicinelli, nata a Roma nel 1997 e sono una studentessa di filosofia. Mi sono sempre ritenuta fortunata. I miei genitori fin da piccola si sono impegnati nel farmi conoscere il mondo e tutte le sue bellezze. Purtroppo, fin da quando frequentavo le elementari, queste due parole apparentemente innocue “cambiamento climatico” hanno iniziato sempre più frequentemente a comparire prima sui media e dopo nella vita di tutti i giorni. Negli ultimi dieci anni mi sono ritrovata ad assistere impotente al lento sgretolarsi della realtà che ero abituata a conoscere. Sono dell’idea che le crisi economiche ormai cicliche non possono essere disgiunte da fenomeni come carestie, esondazioni e disastri ambientali che saranno sempre più comuni in tutte le parti del mondo, abbassando la qualità della vita. Questi fenomeni parte della popolazione mondiale li sta già vivendo sulla propria pelle. In Italia solo ora in piccola parte iniziamo a percepirne la portata e a domandarci come ciò cambierà le nostre vite quotidiane. Sull’onda di queste preoccupazioni ho cominciato ad avvicinarmi a movimenti quali Fridays for Future e soprattutto Extinction Rebellion. Sto ancora cercando di capire come possiamo agire prima che sia troppo tardi, ma di una cosa sono certa: è importante riuscire a cambiare il nostro sistema produttivo ed è necessario agire ora. Possiamo agire solo riuscendo a eludere i nostri confini individuali troppo legati alle realtà nazionali. Dobbiamo capire che la sfida più grande sarà entrare in un’ottica internazionale di cooperazione, in un mondo globalizzato come il nostro oggi non uscire dalla logica della nostra realtà egoistica significa condannarci. È per questo che con “Clessidra Climatica” vogliamo essere parte dell’azione lottando concretamente per un futuro migliore, in cui sperare.

i.cicinelli@climatehourglasses.com